Guida Intervento Mastoplastica Additiva

Guida Intervento Mastoplastica Additiva.

La nostra guida all’intervento di mastoplastica additiva presso Bodydreams nasce dall’esigenza di informare e rendere consapevoli le Pazienti all’intervento.
Il costo di 4.000 euro per interventi di Mastoplastica Additiva include tutte la fasi  del percorso clinico.

 

<ahref=”https: it.trustpilot.com=”” review=”” bodydreams.it”=”” target=”_blank”>Trustpilot </ahref=”https:>


Guida Intervento Mastoplastica Additiva: Tecnica d’intervento

Due parole per una Guida Intervento Mastoplastica Additiva. La mastoplastica additiva è la procedura di chirurgia estetica più eseguita al mondo. Pochi altri interventi chirurgici dispongono di una casistica così imponente che – nel passare degli anni – ha potuto guidare i miglioramenti tecnici e dei materiali.

Oggi la mastoplastica additiva è un intervento sicuro e molto prevedibile. La paziente dovrà essere consapevole che del fatto che negli interventi chirurgici un margine di imprevedibilità rimane sempre.

La procedura chirurgica deve essere eseguita per legge all’interno di una struttura autorizzata ed attrezzata per questo tipo di interventi. La Bodydreams si avvale di prestigiose strutture sanitarie di chirurgia estetica. Solo di Case di Cura autorizzate dalle Autorità competenti per lo svolgimento di queste procedure. La mastoplastica additiva deve essere eseguita con la continua assistenza di un medico anestesista.

Guida Intervento Mastoplastica Additiva: Preparazione

Il giorno dell’ intervento la paziente viene visitata nuovamente dal chirurgo estetico per convalidare il programma chirurgico già concordato. Risulta fondamentale che tutte le informazioni fornite siano chiare e condivise.

Gli esami clinici (esami del sangue, l’ecografia mammaria e l’elettrocardiogramma) vengono controllati nuovamente dall’anestesista che autorizza l’inizio della mastoplastica additiva.

Guida Intervento Mastoplastica Additiva:Inserimento della protesi seno

La protesi viene  inserita nella sede mammaria prestabilita e concordata con il chirurgo plastico. Si esegue una incisione di dimensioni ridotte. Le incisioni possono essere localizzate in una di queste 3 zone: sotto il seno (inserimento attraverso il solco sottomammario), attorno al capezzolo (semiperimetro inferiore – inserimento periareolare) o sotto l’ascella (inserimento trans-ascellare).

guida intervento mastoplastica additiva

Successivamente il chirurgo allestisce una tasca che conterrà la protesi. Le sedi indicate per accogliere la protesi sono tre: sede retroghiandolare (sopra il muscolo pettorale e sotto la ghiandola), sede sottomuscolare (dietro il muscolo pettorale) o dual-plane con sede parzialmente retromuscolare (dietro il muscolo solo nella porzione superiore della protesi)

Per decidere dove incidere e dove posizionare la protesi alla vengono presi in considerazione i seguenti fattori: dimensione della protesi scelta, anatomia della donna, caratteristiche della pelle e dimensione del tessuto mammario (composto da adipe e ghiandola).

La mastoplastica additiva è un intervento di grande effetto per l’ immagine della paziente. Risulta però necessario lo svolgimento di una operazione equilibrata e ben progettata, pena l’ innaturalità dell’ aspetto. La finalità ultima della mastoplastica additiva è quella di ottenere un seno dall’aspetto naturale.

  <h2>I Fase (gratuita)</h2>Informazioni e assistenza da parte di un tutor <br />Visita specialistica chirurgo plastico<br />Visita delle strutture Visita delle strutture <h2>II Fase</h2>ecografia<br/>ECG<br/>AnalisiClinica Privata<br/>Camera di degenza<br/>Sala operatoriaChirurgo plastico e aiuto<br/>Anestesista e Ferrista<br/>Protesi CE<br/>Materiali di S.O. e farmaciMastoplastica AdditivaTerapia post-intervento<br/>Visite post-intervento<br/>Assistenza continua di un tutor